Italiano

Making of “Il Terzo Uomo”

Nelle fogne il puzzo era insostenibile per l’attore protagonista Orson Welles, perciò si dovette ricorrere a un macellaio come controfigura. L’attrezzatura cinematografica non entrava nella navicella della ruota panoramica, perciò si decise di girare le scene in uno studio londinese. E il gatto che compare nel film in realtà è interpretato da tre gatti, che non si assomigliavano neanche molto. Come in ogni film che si rispetti, anche nel noir classico Il terzo uomo il ricorso a trucchi (più o meno ben riusciti) non è certo mancato. Solo Vienna venne rappresentata con inclemente verità: la città appena uscita dalla guerra appare senza colore come il film stesso. Nel 1951 fu assegnato un Oscar per la miglior fotografia in bianco e nero. Nel 2019 ricorre il 70° anniversario della prima mondiale a Londra. Nella memoria collettiva sono rimaste soprattutto le scene girate nelle fogne, in cui Harry Lime (impersonato da Orson Welles) cerca scampo dai suoi inseguitori. Visitate insieme a noi i luoghi originali di Vienna in cui è stato girato il leggendario film (muovendo il cursore sui pin numerati sul desktop o sfiorandoli con il dito sul cellulare).

Gli spezzoni del film ci sono stati gentilmente concessi da STUDIOCANAL. “Il Terzo Uomo” è disponibile dal 2015 su DVD in edizione rimasterizzata.

Josefsplatz

Leggendario è il portiere del palazzo in cui abitava Harry Lime: Paul Hörbiger, che non conosceva l’inglese, riusciva a pronunciare i testi solo grazie alla trascrizione fonetica. Harry Lime indica come proprio indirizzo di abitazione Stiftgasse 15 (nel 7° distretto). Tuttavia, le scene furono girate in Josefsplatz di fronte al Palazzo Pallavicini. Sembra che Harry Lime sia stato investito proprio di fronte alla casa. Tutti i testimoni concordano nell’indicare che il cadavere è stato portato da due uomini sull’altro lato della strada fino al monumento dell’imperatore Giuseppe II. Solo il portiere sostiene di aver notato tre uomini. Chi era dunque “Il terzo uomo”?

Ruota panoramica

Non esiste un film di quelli girati a Vienna, in cui manchi la ruota panoramica. Sebbene la ruota panoramica si trovasse nel settore russo, fu permesso alla troupe britannica di girare in quel luogo. Le scene subito di fronte all’ingresso e quelle nella navicella furono però registrate in uno studio.

Hotel Sacher

Famoso in tutto il mondo (soprattutto anche per la torta omonima), l’Hotel Sacher fu utilizzato durante la lavorazione del film come hotel militare britannico. L’autore della sceneggiatura Graham Greene visse qui durante le sue ricerche.

Mölker Bastei

È qui, sui resti delle antiche mura della città vicino all’Università, che Orson Welles ha fatto la sua grande comparsa: solo dopo quasi un’ora appare nel film nelle vesti di Harry Lime. Se ne sta all’ombra di una porta, un gatto ai suoi piedi, (cioè uno dei tre gatti utilizzati nel film, che però si somigliavano solo vagamente).

Fogne

Le fogne di Vienna furono il più leggendario dei luoghi in cui fu girato “Il terzo uomo”. Harry Lime fugge in Karlsplatz e da una scala di pietra cerca di dileguarsi nei sotterranei di Vienna (anche oggi da qui si scende per compiere il richiestissimo “Tour del Terzo Uomo – Le fogne”). Naturalmente le fogne erano meno che adatte come location per girare un film, perché c’era una terribile puzza e per questo in molte scene Orson Welles si servì di una controfigura, il macellaio viennese Schusser. Dall’altro lato, là sotto c’erano anche pochi spazi sufficientemente grandi per poter girare. Un’abile montaggio e raffinati cambi di prospettiva hanno creato, tuttavia, l’illusione di una rete fognaria infinitamente ampia.

Manifestazioni 2019

Museo del Terzo Uomo

Una tappa irrinunciabile per tutti i cinefili e appassionati del film è il Museo del Terzo Uomo vicino al Naschmarkt di Vienna. Gerhard Strassgschwandtner e Karin Höfler, fan del Terzo uomo, hanno raccolto e riunito in questo museo con grande dedizione i rari oggetti e suppellettili del set del film. Nel 2019 una mostra straordinaria attende i visitatori: “70 anni dalla prima del film ‘Il terzo uomo’” presenterà tesori finora mai esposti al pubblico (11/5/2019-6/1/2021).

Tour del Terzo Uomo - Le fogne

Da maggio a ottobre gli interessati possono scendere nelle fogne di Vienna, esattamente nel punto in cui anche Orson Welles nei panni di Harry Lime si diede alla fuga nei sotterranei. Durante le emozionanti visite guidate all’interno delle fogne di Vienna si apprendono non solo cose interessanti sul film “Il Terzo Uomo”, ma anche sul sistema fognario della metropoli viennese.

Museo del Terzo Uomo

Pressgasse 25

1040 Vienna

www.3mpc.net

Tel. +43 1 586 48 72

Sab 14-18, visite guidate a richiesta

Tour del Terzo Uomo

Karlsplatz-Girardipark

1010 Vienna

www.drittemanntour.at

Maggio - Ottobre: gio-dom 10-20 (ultima visita guidata: 19)

Potrebbero interessarti anche questi momenti:

Indietro